« Torna agli articoli

BUONA LA PRIMA!!!

NUOVA FRONTIERA-MOZZANICA 1-2 (0-1; 1-0; 0-1)

Reti: Valtolina(M) 14′ pt; Pirillo (NF) 13′ st; Campana (M) 14′ tt

NUOVA FRONTIERA: Penatti (Passoni); Benetti, Farina, Fugazza, Bianchini Ferrari; Comi, Contardi, Mariani; Giussani, Marigliano, Micheloni. (Pirillo, Radice, Salvadeo). All. Neri

MOZZANICA: Zanchi (Maffezzoli); Ravasio, Ciocca, Durelli; Chignoli (Benaglia), Agazzi (Vattiato), Campana, Mazzoleni (Fumagalli); Demaio, Valtolina, Baruffaldi (Riccelli). All. Cambiaghi

Un Mozzanica corsaro espugna con pieno merito il campo di Bellinzago Lombardo. Una vittoria netta quella delle Esordienti che si sono imposte nel primo e nel terzo tempo; il secondo è andato ai ragazzi della Nuova Frontiera. Quindi una buon esordio per le ragazzine di mister Cambiaghi non solo per il risultato ma anche e soprattutto per l’approccio alla gara (grande concentrazione) e il gioco espresso. Le biancocelesti si sono mosse compatte, da vera squadra: l’azione difensiva cominciava già con il pressing delle punte sui difensori avversari e proseguiva con le esterne di centrocampo che arretravano a protezione della difesa. Impeccabile la regia della rientrante Campana, solida la retroguardia, superata una sola volta. L’unico neo, se si vuol andare a cercare il classico pelo nell’uovo, è il numero di reti segnate (solo due), poche rispetto alla mole di gioco espresso, ma i gol – continuando a giocare così – arriveranno.

Cambiaghi conferma il 3-4-3 spostando Ciocca al centro della difesa, Chignoli sulla fascia destra. Valtolina funge da boa d’attacco con Demaio che s’inserisce partendo da destra, Baruffaldi è libera di scorrazzare a piacimento sull’aut di sinistra. Partenza al piccolo trotto con il Mozzanica attento a non scoprirsi e il Nuovo Frontiera che abbozza un paio di iniziative senza pretese. Le biancocelesti rispondono con due incursioni di Demaio. Al 9′ Baruffaldi crea scompiglio sulla sinistra costringendo la difesa dei locali a rifugiarsi in angolo. Due minuti dopo il Mozzanica va vicinissimo alla rete: Valtolina su punizione impegna seriamente Benetti, Demaio s’avventa sulla respinta e tira a colpo sicuro ma la sfera colpisce un difensore appostato sulla linea. Il gol è nell’aria e arriva al 14′ grazie ad una punizione-bomba da fuori area della stessa Valtolina: la palla scagliata da sinistra s’insacca in porta sul palo opposto.

Al rientro Cambiaghi inserisce Vattiato in mediana, Benaglia e Fumagalli sulle corsie esterne, Riccelli al centro dell’attacco (Valtolina si sposta a sinistra). La squadra si ripresenta ordinata in campo e determinata a imporre il proprio gioco. Al 3′ un bello spunto di Riccelli sulla destra si conclude con un cross deviato in corner. Fumagalli (5′) da sinistra fa filtrare un invitante pallone ma il portiere dei rossi fa buona guardia. Valtolina (6′), assistita da Riccelli, prova invano ad andare via di forza. I ragazzi di mister Neri si riorganizzano e costringono Zanchi ad intervenire fuori dall’area (10′) e a bloccare in presa un tiro dalla lunetta (12′). Passano al 13′ grazie ad un’accelerazione di Pirillo sulla destra: il rasoterra angolato supera Zanchi in uscita e s’infila vicino al palo opposto. Una doccia gelata per il Mozzanica che nei minuti restanti prende d’assedio la porta dei rossi (Demaio prima conclude a rete dal limite, poi s’invola su assist di Agazzi) ma non riesce ad acciuffare il pari.

Il match si fa vibrante nell’ultima frazione con le squadre che giocano a viso aperto, i capovolgimenti di fronte sono continui. Al 2′ una bella triangolazione tra Baruffaldi e Valtolina porta la prima a tu per tu con Passoni ma i difensori recuperano. Agazzi (5′) e Demaio (7′) cercano l’inserimento vincente, Baruffaldi (11′) in area perde l’attimo consentendo a Passoni di bloccare. Il Nuova Frontiera risponde con un paio di conclusioni parate da Zanchi. La quale al 10′ con una tempestiva uscita sulla sinistra sventa un contropiede avversario. Il Mozzanica riprende a macinare gioco e al 12′ Valtolina ci riprova dalla distanza ma il tiro viene deviato in angolo. Ci pensa la capitana Campana a togliere le castagne dal fuoco: punizione pochi metri fuori area e sinistro alto e angolato che non lascia scampo. I locali accusano il colpo tant’è che gli ultimi cinque minuti della partita vedono un crescendo delle biancocelesti, che, pur in vantaggio, concludono la partita in attacco. Valtolina si scatena: prima al 16′ viene anticipata per un soffio in area (assist di Campana), poi in pressing su un difensore ruba palla e conclude di poco fuori. Baruffaldi al 18′ raccoglie un passaggio in area di Demaio e insacca ma l’arbitro annulla assegnando una punizione a favore delle ragazze per un precedente fallo. Anche se il raddoppio non arriva, il successo non sfugge e le “terribili” ragazzine di mister Cambiaghi possono festeggiare la vittoria tra gli applausi della gradinata.

+Copia link