« Torna agli articoli

Sconfitta netta ma ottima prestazione

SPERANZA AGRATE-MOZZANICA 3-1

(1-0; 4-0; 1-1)

SPERANZA AGRATE (4-3-3): Tagliente; Appiani, Visentin, Bianconi, Lo Guasto; Missaglia, Valtolina, Greco; Bianchi, Lardo, Porta. (De Palma, Galbiati, Rizzo, Rudilosso).
MOZZANICA (4-3-3): Zanchi (Maffezzoli); Agazzi (Mazzoleni), Lobello, Verzelletti, Chignoli (Benaglia); Contessotto (Zanetti), Campana, Demaio; Fumagalli (Vattiato), Baruffaldi, Anghileri (Riccelli). All. Cambiaghi
RETI: Porta (SA) 20′ pt; Bianchi (SA) 2′ st, Bianchi (SA) 14′ st, Lardo (SA) 16′ st, Bianchi (SA) 17′ st; Porta (SA) 2′ tt, Baruffaldi (M) su rigore 19′ tt

Parte in salita il girone primaverile per le Esordienti, uscite a mani vuote dalla trasferta di Agrate. Eppure le ragazze di mister Cambiaghi, di fronte a una formazione di primo livello (una sola sconfitta finora) non hanno per niente sfigurato per buona parte del match. Hanno attaccato per tutto il primo tempo (perso allo scadere per un pasticcio in area) e rimontato con vigore nell’ultima frazione uno svantaggio iniziale. Male invece la ripresa: preso un gol a freddo, sono andate in confusione. Una prestazione altalenante nella quale la squadra ha comunque mostrato sprazzi di bel gioco che fanno ben sperare.
In difesa Cambiaghi ovvia all’assenza delle centrali Ravasio e Ciocca con Lobello e Verzelletti ed inserisce in attacco Anghileri e Fumagalli. Esordio a centrocampo di Contessotto con il conseguente arretramento sulla destra della tuttofare Agazzi. Nel primo tempo Lobello, Verzelletti e Chignoli bloccano con sicurezza sulla tre quarti le (scarse) iniziative dei locali. Sono le ragazze a fare la partita, principalmente con iniziative sulla sinistra di Anghileri: al 2′ assist per Baruffaldi che controlla e tira centralmente, al 10′ su azione analoga la centravanti viene “murata” dai difensori. Da una bella triangolazione Campana-Anghileri arriva una palla invitante per l’inserimento sulla destra di Fumagalli (4′). Al 13′ un traversone sotto porta non viene raccolto da nessuna. E’ il momento migliore del Mozzanica. Baruffaldi prima fornisce un bell’assist per Anghileri (contrata), poi ruba palla in pressing e la piazza sul palo opposto ma la sfera esce di poco (15′). I locali si fanno vedere al 19′ con un insidioso traversone da sinistra bloccato da Zanchi. Al 20′ la beffa. Rinvio della difesa, Campana tocca la palla “spizzicata” poi da un rosso-verde, Zanchi non se ne avvede e – pressata da Porta – interviene di piede anziché con le mani: il rimpallo favorisce l’attaccante che appoggia nella porta sguarnita.
Nella ripresa entrano Mazzoleni e Benaglia in difesa, Zanetti nel mezzo, Vattiato e Riccelli in avanti. Pronti via e sul primo affondo lo Speranza Agrate passa di nuovo con Bianchi lesto a raccogliere in area un rasoterra da sinistra e a colpire. Le ragazze accusano il colpo. Cambiaghi fa rifiatare Demaio e Baruffaldi rimettendo nella mischia Agazzi e Anghileri. E proprio quest’ultima, dopo una precisa triangolazione, al 12′ è protagonista di una bella quanto sfortunata accelerazione sulla sinistra. Nel capovolgimento di fronte una palla persa a centrocampo dà il via a un contropiede dei locali: Porta mira l’angolo ma Zanchi devia la sfera quel tanto che basta (13′). I maschi insistono e raddoppiano un minuto dopo con un preciso pallonetto di Bianchi dal limite. La regista Campana è costretta ad uscire per una brutta botta, Maffezzoli in porta dà il cambio a Zanchi. La nuova entrata para una tiro centrale di Lardo (15′) ma non può nulla di fronte a due conclusioni sotto misura dello stesso al 16′ e di Bianchi al 17′.
Nell’ultimo tempo Zanetti ed Anghileri si scambiano la posizione, Contessotto va in regia. Distrazione in difesa e un altro gol a freddo, stavolta su corner: Porta s’aggiusta la palla in area ed insacca sul palo opposto. Le ragazze reagiscono prontamente. Baruffaldi in contropiede viene caricata in area ma non cade e l’arbitro non se la sente di dare il penalty (4′). Per i locali Bianchi va alla conclusione da destra ma Zanchi alza la palla sopra la traversa (16′). Poi è solo Mozzanica. Gli scatti di Baruffaldi mettono in affanno i rosso-verdi che si beccano un’ammonizione e un’espulsione. Le ragazze vanno al tiro a più riprese: Anghileri al 10′ e al 13′, la stessa Baruffaldi al 12′ e al 17′ su punizione, Zanetti al 18′. Al 19′ l’assalto viene premiato: Demaio viene atterrata in area e Baruffaldi trasforma il rigore del meritato (parziale) pareggio. L’ultima azione vede la stessa Demaio impegnare da fuori area Tagliente alla deviazione in angolo.

+Copia link