« Torna agli articoli

Cerimonia costitutiva ASD TREZZO

ASD TREZZO, LO SPORT PER I TREZZESI

Sabato 17 maggio, alle ore 10, nell’ufficio del sindaco di Trezzo sull’Adda, è stato firmato l’atto costitutivo della nuova società sportiva trezzese denominata ASD Trezzo, che dalla prossima stagione sportiva, proporrà le sue attività per le discipline del  Calcio, Volley e Basket.

La cerimonia, aperta al pubblico, con la partecipazione del Sindaco Villa, e degli assessori Colombo, Grassi, e Polinelli, ha visto i presidenti delle 2 storiche società, Pozzi Lorenzo per la Virtus Trezzo e Gianadrea Sala per la Polisportiva Oratorio Concesa,  illustrare le ragioni che hanno portato alla fusione, e alla nascita della nuova società, con  il passaggio di testimone ideale al nuovo presidente della ASD TREZZO Fabio Romanò.  Questi, nel suo breve discorso, ha illustrato le gli obiettivi che la ASD Trezzo si vuole dare.

La nuova società, nel nome e nei colori sociali, bianco e rosso, vuole identificarsi con la città di Trezzo e i suoi cittadini.

“La nostra priorità sarà quella di offrire ai ragazzi e alle ragazze di Trezzo , la possibilità di giocare a calcio, pallavolo e pallacanestro, a Trezzo, in un ambiente sano e stimolante.

Il nostro obiettivo non è solo quello di allevare piccoli campioni, ma di far crescere piccoli uomini e donne, nella speranza che possa farne, un domani, adulti maturi e responsabili. Per questo ci siamo dotati di un piano socio-educativo, con l’intento di dedicare, ai ragazzi che faranno parte della nostra Società, il rispetto per tutti senza esclusioni e discriminazioni . Per questo siamo aperti alla collaborazione con la scuola, la comunità pastorale di Trezzo e le varie agenzie educative che operano con i ragazzi, ognuno nell’ambito delle proprie competenze specifiche. Ma siamo anche una società sportiva, e quindi il progetto sportivo resta centrale.  La scelta di allenatori, umanamente e tecnicamente preparati all’insegna della pratica sportiva, è parte fondamentale del nostro progetto.

E’ questa la risposta che vogliamo dare ai circa 500 atleti e 120 collaboratori che alimenteranno le nostre fila. Sentiamo questa responsabilità e possiamo fin da ora garantire il massimo impegno e professionalità per esserne all’altezza.

Un’attenzione và posta anche alla questione economica.  La nostra determinazione nel voler mantenere le quote di iscrizione, alla portata di tutti, dà certamente una valenza sociale alla nostra attività. Essendo però la principale, se non quasi l’unica fonte di entrata economica, saremo motivati alla ricerca di realtà che, condividendo il nostro progetto, ci possano supportare economicamente, come ci auguriamo che l’amministrazione comunale continui a fare, anche per la gestione delle strutture sportive.”

La firma dei 6 soci fondatori: Fabio Romanò (Presidente), Fabio Colombo (Vice presidente), Flavio Pareschi (Segretario), Marco d’Adda, Riccardo Radaelli e Angelo Nozza (Consiglieri), seguito dalla presentazione del nuovo logo sociale, il simbolo della Torre sul Ponte in rosso su sfondo bianco, hanno concluso la cerimonia.

+Copia link