« Torna agli articoli

VITTORIA DI TESTA

PRIMA SQUADRA

TREZZO – ATLETICO BUSSERO 1-0 (Motta)

Il Trezzo ha voglia di rialzare la testa dopo i due k.o. consecutivi contro Nino Ronco e Vignareal mentre l’Atletico Bussero vuole ottenere l’accesso ai playoff: queste le forti motivazioni che aleggiano sul match della ventiduesima giornata del campionato di Terza Categoria monzese.

Biancorossi in campo con Magni tra i pali, Brambilla, Scannavini, Manfredi, Gerenzani, Motta, Romero, Duci, Butti, Aucello e Moriggi.

Il primo squillo del match è dei padroni di casa al 5′ con il tiro di Aucello che termina a fin di palo. Poi l’Atletico inizia ad alzare i giri del motore; al settimo minuto del primo è Mosca che di poco non riesce a inquadrare lo specchio della porta mettendo a lato, mentre tre minuti dopo è il palo a salvare il Trezzo sull’inserimento dell’attaccante gialloblù.

I biancorossi reggono in difesa e provano a ripartire: al 25′ Moriggi è bravissimo a guadagnare un calcio di punizione dal limite dell’area, però battuto non un granché dallo stesso numero 9, presa facile dall’estremo difensore ospite. Altra grande occasione per il Bussero al 32′ che con Nardi sfiora l’eurogol di rovesciata, fuori di poco.

La partita cambia al 45′ del primo tempo quando Duci, troppo frettoloso nel pressing, tocca il pallone con il braccio. Secondo giallo e, conseguente, espulsione.

Fine primo tempo. Il secondo tempo si prospetta come un Everest da scalare per i biancorossi, vista la superiorità dell’avversario e l’inferiorità numerica. Invece il Trezzo è sicuro dei suoi mezzi e guadagna subito un calcio di punizione dalla trequarti, salgono i saltatori; il bel cross al centro è intercettato da Motta che imperiosamente batte il portiere e porta i suoi in vantaggio.

Secondo gol in campionato per il difensore biancorosso dopo quello contro il Pozzo, sempre al Valfregia e sempre in quella porta.

L’Atletico non ci sta e butta in avanti rischiando, infatti, due minuti dopo, il Trezzo riparte benissimo: Romero allarga per Moriggi che lancia Aucello, sbucato alle spalle della difesa avversaria, il numero 11 raccoglie la sfera e di interno sinistro batte l’estremo difensore.

Tutto perfetto se il direttore di gara non avesse ravvisato una posizione di fuorigioco dell’attaccante biancorosso (molto probabilmente inesistente). Si resta sull’1-0 di fatto.

Entra Massa al posto di Scannavini.

Il Bussero chiude il Trezzo nella propria metà campo; la partita diventa spigolosa, lunga e non bellissima da vedere: tanto agonismo (a volte eccessivo) e tensione, soprattutto nella testa degli ospiti, presumibilmente scossi dallo svantaggio. Diventa quasi una partita a scacchi tra i due allenatori.

Al 57′ uno stanco Aucello lascia il posto a Pareschi e al 62′ Rota prende il posto di Butti. Al minuto 67, l’Atletico Bussero reclama a gran voce un calcio di rigore su un dubbio contatto in area trezzese.

Altro contropiede trezzese molto pericoloso al 79′ con Romero che tergiversa troppo con il pallone tra i piedi, perdendo il momento giusto per tirare.

Tre minuti dopo Moriggi lascia il posto a Sala. All’87′, bella ripartenza di Pareschi coadiuvato da Sala che creano scompiglio nella retroguardia avversaria ma nulla di fatto.

Il triplice fischio del direttore di gara arriva dopo tre minuti di recupero.

Il Trezzo torna alla vittoria, trovando il nono punto su dodici in casa nel girone di ritorno, contro un avversario forte che rimane in corsa per i playoff. Una partita non facile tatticamente prima, psicologicamente poi… Una vittoria di testa in tutti i sensi.

+Copia link