« Torna agli articoli

GIOVANISSIMI ALLA PROVA DI MATURITÀ

Settimana scorsa la LND di Monza ha reso noti i gironi relativi alle categorie Giovanissimi fascia “A” e fascia “B”. Chi ci segue ben sa come si sono piazzate le nostre squadre nel campionato invernale, ma per chi è nuovo, ricordiamo con piacere che entrambe si sono classificate al quarto posto nei loro rispettivi gironi.

Quest’ottimo risultato ha permesso alla nostre compagini di essere sorteggiate nel girone 1, ovvero quello dove, solitamente, vengono poste le squadre che hanno concluso nei posti più prossimi a quelli validi per i regionali, senza però riuscire a fare il salto di qualità.

Quindi, oggi siamo qui con voi per analizzare le avversarie dei nostri 2002 e 2003.

Iniziamo dai più grandicelli, ovvero dai Giovanissimi fascia “A”.

L’avversario più temibile sulla carta è la Vimercatese Oreno: gli arancioblù di Vimercate hanno accarezzato a lungo il sogno regionali, strappato loro dal Basiano Masate Sporting (vecchia conoscenza del Trezzo); hanno concluso il girone C al terzo posto con 29 punti in dodici match e con la miglior difesa del campionato con soli otto gol subiti.

Sempre dal girone C vengono il Leo Team S. Francesco di Biassono, l’altra metà verde di Vimercate (la Di.Po.) e la Cornatese, il triumvirato ha concluso il campionato con rispettivamente 26, la prima, e le altre 25 punti. Squadre dal rendimento simile con una buona propensione offensiva ma una difesa non impeccabile. Da segnalare Antonino Fiorello, attaccante della Di.Po., che ha “vinto” lo scettro di capocannoniere del girone con 19 reti.

Il capoluogo monzese ci dona due delle sue compagini: Ges Monza e Città di Monza hanno concluso il girone B con 26 e 25 punti, piazzandosi al quarto e al quinto posto. Stesso discorso valido per le precedenti squadre, buoni reparti offensivi ma diverse carenza difensive: ambedue hanno subito 27 gol in quattordici match. Nel girone invernale si è contraddistinto per le sue prestazioni Luca Danese, attaccante del Ges Monza, autore di 13 reti e buone prestazioni.

Dal girone B arriva anche il M.G.M. Lesmo Calcio, piazzatosi al sesto posto ma dimostrando di avere un reparto difensivo meglio organizzato delle due avversarie precedenti, poco precisi sotto porta.

Se c’è stata una squadra che ha compiuto un cammino simile alla nostra quella è il Molinello di Cesano Maderno: partito in sordina , ha concluso il campionato in maniera esemplare giungendo a soli tre punti dal terzo posto (valido peri regionali). Vicinissime ai regionali anche le Aquile della Brianza Taccona di Muggiò che hanno pagato caro un paio di passaggi a vuoto (tra cui la sconfitta nello scontro diretto contro il Pro Lissone). 28 è la punteggio realizzato da entrambe le compagini, ambedue con ottime caratteristiche difensive. Parlando di difese forti e ben organizzate, non possiamo non parlare del Meda 1913, sempre proveniente dal girone A, con soli 13 gol subiti ma classificatosi alle spalle di Molinello e Aquile con 25 punti.

Conclude il girone 1 una nostra vecchia conoscenza: la Virtus Inzago.

Passiamo adesso ai Giovanissimi fascia “B”.

Trovare qui una compagine più forte delle altre sarà impresa ardua. Iniziamo dalla delusione Base 96 Seveso, che ha concluso al quinto posto nel girone E, fallendo l’accesso alla fase regionale. C’è tanto spirito di rivalsa e voglia di vincere. Sempre dal girone E troviamo il Leo Team S. Francesco, che ha preceduto la Base 96 in classifica, concludendo il torneo con 27 punti.

Scontenti ma sorprendenti sono, invece, la Juvenilia e La Dominante, le due sorelline minori del Monza, che hanno concluso al terzo e al quarto posto il girone F con rispettivamente 27 e 26 punti, staccate di sole punti dal duo che si è qualificato alla fase regione (Folgore Caratese e Monza 1912); ottime difese e prolificissimi reparti offensivi per le due monzesi (97 gol per la Juvenilia e 70 per La Dominante).

La vera sorpresa del girone G invece è stata il Creando di Correzzana, che cede alla COSOV nella corsa ai regionali pur avendo un attacco (55 gol) e una difesa (8 reti al passivo) migliore della suddetta. La squadra di Correzzana è stata seguita a ruota libera dalla Rondinella di Cinisello Balsamo, new entry del campionato monzese 2016-17, che ha dimostrato di avere una solidità difensiva invidiabile. Dopo queste due squadre segue una buona Polisportiva CGB di Brugherio che si è piazzate al quinto posto con 22 punti.

Dal girone H provengono ben quattro squadre: il Real Milano di Vimodrone, seconda classifica a quota 24 punti con un ottimo reparto arretrato; la Polisportiva Argentia di Gorgonzola terza con 21 punti e il miglior attacco del girone con 50 gol fatti; il Bellusco 1947 e la Cornatese seguono a quota 21 e 19 punti in classifica.

Il Trezzo 2003 incontrerà nuovamente l’Atletico Bussero e il Pessano con Bornago.

+Copia link