« Torna agli articoli

LA PRIMA VITTORIA NON SI SCORDA MAI

PRIMA SQUADRA

TREZZO – AURELIANA 1-0 (Massa)

La prima vittoria non si scorda mai. L’abbiamo inseguita, cercata, voluta, difesa e ottenuta.

La prima vittima del Trezzo porta il nome di Aureliana, squadra che risiede in quel di Cassina de’ Pecchi: un modesto avversario alla nostra portata.

Sulla carta un match alla pari, forse con una piccola propensione verso gli avversari visti i due punti di vantaggio sui biancorossi; il Trezzo ha ottenuto il primo punto tra le mura amiche mentre l’Aureliana ha conquistato i suoi tre punti lontano da Cassina.

Contrariamente a quanto accaduto nei match contro il Vignareal e l’Atletico Bussero, la squadra entra con il piglio giusto, prendendo subito le redini del gioco in mano ma gli avversari reggono bene per i primi 45 minuti.

L’episodio che decide il match arriva nella seconda metà di gara, al minuto 50: dopo una sostenuta e manovrata azione offensiva, Massa, entrato dalla panchina, fa partire dal suo destro il pallone della vittoria che batte l’estremo difensore gialloblù.

Dal 51′ al 94′ minuto, il match sembra durare ore; la partita diventa tesa e il nervosismo prende entrambe le squadre: il Trezzo rimane in dieci al 70′, restando comunque la compagine più pericolosa in campo e sfiorando il gol del raddoppio sia su azione che da calcio piazzato.

Dopo il triplice fischio dell’arbitro, si alza un urlo di gioia tra i ragazzi in campo, un urlo di vittoria, finalmente.

Il Trezzo batte l’Aureliana per 1-0 e si porta al sedicesimo posto in classifica a quota 4 punti.

Citando Nelson Mandela: “A volte un vincitore è semplicemente un sognatore che non ha mai mollato”. E noi non abbiamo mai mollato anche se non è sempre stato facile, “Nel momento più buio della sconfitta, la vittoria potrebbe essere più vicina” (William McKinley) e così è stato.

Ci hanno recriminato le diverse sconfitte ma “L’arte di vincere la si impara nelle sconfitte” diceva Simón Bolívar.

Ma dopo tutto questo vuoto parlare voglio solo dire…

Grazie Biancorossi!

+Copia link