« Torna agli articoli

HALLOWINS: PRESTAZIONI DA PAURA

PRIMA SQUADRA

NUOVA FRONTIERA – TREZZO 3-3 (Mazzola, Pareschi, Romero)

Dopo la bella vittoria contro l’Aureliana arriva un’altra buona prova per i ragazzi di Mister Simeone. L’avversario di oggi è la Nuova Frontiera di Bellinzago Lombardo, squadra con due soli punti in più dei nostri.

Trezzo in campo con Ortelli fra i pali; Cassago, Cortiana, Duci e Manfredi in difesa; a centrocampo Luccini, Massa, Romero, Butti e Scannavini; Barozzini come terminale offensivo. A disposizione Magni, Bertoletti, Pericotti, Mazzola, Aucello, Bassani, Pareschi.

Inizio molto difficile con la squadra poco ordinata in campo e, nonostante il modulo molto difensivo, subiamo le iniziative dei padroni di casa.

Al 10′ minuto del primo tempo dopo una bella discesa sulla sinistra, la Nuova Frontiera riesce a trovare il gol con rasoterra preciso che batte Ortelli.

Fino al 30′ siamo in balìa degli avversari, poi, dopo un cambio modulo riusciamo ad assestarci in campo e trovare fiducia: una parabola alta viene raccolta da una spettacolare girata al volo di Mazzola, appena entrato, che batte l’estremo difensore avversario. 1-1!

Prima della fine del primo tempo Barozzini, infortunato, lascia il posto ad Aucello.

Il secondo tempo inizia sulla falsa riga del primo tempo, il black-out del Trezzo viene punito dai biancorossi di Bellinzago: una bella punizione dalla sinistra e un’altrettanto bella azione manovrata permettono alla Nuova Frontiera di portarsi sul 3-1.

Entrano Pareschi, Bassani e Pericotti ma, a complicare il tutto, ci pensa Aucello che si fa buttare fuori per proteste dall’arbitro. Sembra la fine.

Invece con molto cuore e veemenza troviamo prima il gol del 2-3 con Pareschi, poi una punizione di Butti viene respinta dalla barriera con un braccio dalla retroguardia avversaria. Calcio di rigore! Dal dischetto va Romero che batte il portiere e riporta in parità il match.

La Nuova Frontiera non ci sta e prova a riportarsi in vantaggio con il Trezzo che gioca di contropiede. Ortelli più volte decisivo nel salvare il risultato.

A due minuti dalla fine gli ospiti sfiorano il gol del 3-4 con Bassani che solo davanti al portiere spreca un’ottima occasione.

Un bel pareggio esterno permette al Trezzo di trovare il primo punto esterno della stagione; saliamo a quota 5 punti in classifica e ci avviciniamo al gruppone di metà classifica.

SERIE D FEMMINILE

NERAZZURRA FEMMINILE – TREZZO 7-0

Altra sconfitta per le giovani biancorosse contro la Nerazzurra femminile.

JUNIORES

INZAGO – TREZZO 2-4 (3 Mingrone, Giustinoni)

Seconda vittoria consecutiva per la Juniores del Trezzo. Altra bella prestazione esterna che permette ai ragazzi di Mister Mingrone di andare a quota 14 punti.

Trezzo in campo con Kouha tra i pali; difesa a quattro con Chinelli, Pirosa, Ghidotti e Giusto; Sala, Ronchi, Viviani e Bertoletti a centrocampo; Mingrone e Giustinoni in attacco. A disposizione Mariani, Ruiz e Pericotti.

Una partita un po’ confusionaria ci vede andare in vantaggio di due gol, dimostrando di essere subito molto reattivi.

Il vantaggio ci appaga e l’Inzago recupera i due gol prima della fine del primo tempo. 2-2 è il parziale alla fine dei primi 45′ minuti.

Nel secondo tempo mettiamo subito le cose in chiaro e troviamo altri due gol. Una volta sul 2-4, la partita prosegue tranquillamente. Da segnalare solo un gol annullato all’Inzago prima della fine del match.

Altra bella prova di Mingrone, autore di tre gol. Sono 12 in campionato

GIOVANISSIMI

OLIMPIC TREZZANESE – TREZZO 1-1 (Cicorella)

Bella prova dei Giovanissimi che dettano legge in casa dell’Olimpic Trezzanese, avanti in classifica.

I ragazzi di Mister Oriunto scendono in campo con il 4-1-4-1 con Colombo tra i pali; difesa composta da Mancano, Perego, Corti e Monzani; Airoldi, Cama, Quacquarelli, Leoni e Papa a centrocampo; Fiorentini unica punta. A disposizione Cicorella, Cavalleri, Angioletti, Romanò, Hamliche e Agazzi.

Il Trezzo deve rialzare la testa dopo l’inattesa débâcle in casa contro la Polisportiva Argentia.

La partita comincia all’insegna dell’equilibrio con il Trezzo che, come una macchina a diesel, fatica a carburare e l’Olimpic, carente di una buona trama di gioco, si affida alle individualità dei suoi attaccanti.

Il match si accende nella seconda metà del primo tempo quando l’Olimpic Trezzanese, oggi in maglia blu, sfruttando l’estro del suo numero 10 va vicino al gol del vantaggio.

Da lì ha inizio un assolo biancorosso: il Trezzo cresce molto sulle due fasce laterali con Papa e Cama creando diverse occasioni, la più eclatante è il palo colpito da Fiorentini prima della fine del tempo.

Il secondo tempo vede una sola squadra in campo e non parlo della Trezzanese.

I Men In White di Trezzo dominano e creano tantissimo. Al decimo del secondo tempo, l’ingresso di Cicorella crea altri grattacapi alla retroguardia casalinga. Ormai si gioca a una sola porta ma la partita non sembra volersi sbloccare.

Finalmente a dieci minuti dalla fine, Il Trezzo trova l’episodio che sblocca la partita: Cicorella fa scoccare dal suo destro il tiro che batte l’estremo difensore dell’Olimpic Trezzanese. 0-1 meritatissimo!

Gaia Cicorella ha spaccato la partita come la regina può essere fondamentale in una partita di scacchi, ma è stata supportata da un ottimo collettivo, dove ogni elemento è imprescindibile.

La squadra viene colpita da una sindrome di appagamento e concede all’Olimpic di alzare il baricentro. La beffa arriva a partita finita quando su punizione Cammilleri batte Colombo. L’Olimpic trova un insperato pareggio a partita finita. Per farvi capire meglio come sia andata la partita, dati alla mano, il Trezzo ha avuto 15 azioni da gol mentre la Trezzanese solo 4. A voi le conclusioni.

I ragazzi, nonostante, tutto sono i vincitori morali di questa partita.

DILETTANTI

TREZZO – AMBROSIANA 3-2

Vittoria per i dilettanti.

+Copia link