« Torna agli articoli

PALI, TRAVERSE E RIMPIANTI: IL PIERINO GHEZZI BATTE IL TREZZO

GIOVANISSIMI FASCIA A ’02

Campionato: TREZZO – PIERINO GHEZZI 2-3 (Cama, Perego)

Comincia in una calda mattinata settembrina la stagione 2016/17 dei Giovanissimi fascia A; al “Valfregia” si ospita il Pierino Ghezzi, avversario inedito che ha raggiunto le finali del campionato CSI delegazione Bergamo.

I ragazzi di mister Oriunto scendono in campo con il solito 4-1-4-1, con quattro su cinque nuovi innesti in campo subito (per Ronchi sono in svolgimento le pratiche per il tesseramento): Pellizzari tra i pali, difesa formata da Airoldi, Perego, Monzani e Parlato, Orlandi davanti alla difesa, Leoni e Cavalleri al centro del campo, Lisbona e Cama sugli esterni e Fiorentini unica punta. A disposizione Colombo, Corti, Papa, Romanò, Hamliche, Mancano.

Inizia la partita con il Trezzo che prende subito il pallino del gioco e per dieci minuti tiene in giogo il Pierino Ghezzi che fatica a superare la metà campo.

Proprio al decimo e all’undicesimo gialloblù riescono a mettere la testa fuori ma il diagonale, senza molte pretese, dell’attaccante di Cassano si spegne a lato di molto.

Il Trezzo rialza i ritmi e gli ospiti tornano a essere in difficoltà; al 16′ Leoni scambia con Lisbona, cambia tutto per Cama che prova a incrociare il tiro che termina alto di poco. Subito dopo sono ancora i biancorossi ad andare vicini al gol con un tiro di Cavalleri ben contenuto dall’estremo difensore avversario.

Al 19′ il Pierino Ghezzi guadagna un buon calcio di punizione ma l’occasione non viene sfruttata dagli ospiti, tiro alto e non di poco.

Il Trezzo riparte subito in velocità, Leoni si appoggia a Parlato che lancia Lisbona, l’esterno si mette in proprio, doppio dribbling, ma al limite dell’area si lascia ipnotizzare dal portiere.

La partita continua con il Trezzo che attacca e il Pierino Ghezzi che contiene, ma al 27′ i gialloblù sono bravi a ripartire e vengono fermati solo dal palo; i biancorossi sono ancora una volta bravi a ripartire con Leoni che, stavolta, prova la conclusione senza però riuscire a sbloccare il risultato.

Il gol è nell’aria e al 31′ un altro cambio di campo biancorosso, con il solito Leoni che trova il corridoio giusto per Cama che di volée di destro mette il pallone dove il portiere non può arrivare. 1-0 Trezzo!

Il Pierino Ghezzi sembra aver subito il colpo ma il Trezzo non riesce ad approfittarsene: al 32′ Fiorentini prova a timbrare il gol del 2-0, il pallone debole scavalca il portiere ma viene salvato dal difensore prima che possa superare la linea, la sfera carambola sui piedi di Lisbona che calcia a botta sicura, ma il portiere degli ospiti ha deciso d’essere un eroe di giornata, evitando nuovamente il tracollo dei suoi.

Un minuto dopo si rinnova la sfida tra Filippo Lisbona e il portiere gialloblù, il tiro del numero 11 biancorosso, però non riesce a scalfire il muro aizzato dai cassanesi.

Dopo un minuto di recupero il direttore di gara manda le squadre negli spogliatoi per la fine dei primi trentacinque minuti.

Un bel Trezzo poco efficace sotto porta (su otto azioni ne ha concretizzate solo una) è in vantaggio di un solo gol su un Pierino Ghezzi che oltre al palo al 27′ non ha creato nulla di pericoloso.

Il secondo tempo inizia sulla falsariga del primo, infatti, al primo minuto, è subito Lisbona a rendersi pericoloso. Al quarto minuto invece è Cavalleri a cercare il raddoppio senza però riuscirci.

Il colpo di scena arriva al 42′ con i gialloblù che trovano il corridoio giusto sulla sinistra, l’esterno è bravo mettere al centro il pallone, che respinto dalla difesa biancorossa ma finisce sui piedi del numero 10 del Pierino Ghezzi, il quale, con un preciso diagonale batte Pellizzari. 1-1!

Il match adesso è più equilibrato per una decina di minuti, che terminano con un’altra azione offensiva degli ospiti che però sono poco pericolosi. Si fa male Pellizzari in un contrasto di gioco con l’attaccante cassanese, nonostante tutto resta in campo, anche se claudicante, e al 49′ salva il risultato negando il gol dell’1-2 agli ospiti.

Il Trezzo rialza la testa e cerca di riportarsi avanti, i biancorossi guadagnano una punizione da buona posizione; Leoni s’incarica del pallone, calcia la sfera che batte l’estremo difensore, ma si stampa sulla traversa. Il Pierino Ghezzi ha rischiato e non poco.

Al 52′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Fiorentini stacca più alto di tutti, angola bene il colpo di testa ma la sfera esce a lato di poco.

Neanche un minuto e bisogna aggiornare di nuovo il conto dei pali; i biancorossi recuperano la sfera, iniziativa personale di Leoni che porta a spasso tutta la difesa gialloblù, si trova a tu per tu con il portiere, prova a piazzarla ma il legno gli è di nuovo ostile. Nulla di fatto, secondo palo in tre minuti per il centrocampista trezzese.

Entra Papa al posto di Lisbona e l’esterno si rende subito pericoloso in avanti ma la difesa del Pierino Ghezzi stavolta riesce a contenere l’avanzata.

Altro cambio nei biancorossi, Orlandi lascia il posto a Corti.

Al 60′ il Pierino Ghezzi guadagna un calcio di punizione dal limite su disattenzione difensiva della retroguardia del Trezzo. Il tiro del trequartista gialloblù è una fucilata sotto la traversa che batte un incolpevole Pellizzari. Gli ospiti passano in vantaggio 1-2!

La partita s’innervosisce e il Trezzo si riversa di nuovo in avanti il Pierino Ghezzi che resiste con le unghie e con i denti.

Altro cambio per il Trezzo che sostituisce Fiorentini con Colombo. Il neo entrato prova a rendersi pericoloso sia al 64′ che al 69′ ma entrambi i tentativi terminano fuori di poco.

Entra anche Mancano al posto di Airoldi.

Negli ultimi minuti succede di tutto, il Pierino Ghezzi prova a ripartire e trova una fortunosa e probabilmente involontaria deviazione in area con il braccio di Andrea Perego, per l’arbitro è calcio di rigore.

Dal dischetto va il numero 10 gialloblù che tira alla sinistra del portiere, Pellizzari intuisce ma non basta. 1-3 per gli ospiti, risultato troppo severo per il Trezzo.

Nonostante il poco tempo rimasto il Trezzo si riversa in avanti e sugli sviluppi di un corner Perego stacca imperioso e accorcia le distanze. 2-3.

Dopo due minuti di recupero, il direttore di gara decreta la fine del match.

Inizia in salita l’avventura dei Giovanissimi fascia A, domenica prossima ostica trasferta a Vimodrone contro il Real Milano.

+Copia link