« Torna agli articoli

COME VOI NESSUNO MAI

GIOVANISSIMI FASCIA A ’02

Campionato: POLISPORTIVA ARGENTIA – TREZZO 0-2 (Fiorentini, Papa)

Sabato, 26 Novembre 2016. Per gli appassionati di statistiche e per chi tifa Trezzo, questa è una data certamente da ricordare. Sono le ore 16:30, il sole è in fase calante, già pronto a tuffarsi sul Naviglio della Martesana, manca mezz’ora al fischio di inizio del match valido per la undicesima giornata del campionato provinciale fase invernale Monza, girone C.
Il teatro è il Seven Infinity di Gorgonzola, piccola perla che ricorda un po’ i centri sportivi del nord Europa; l’avversario è la Polisportiva Argentia, squadra che viaggia nella parte bassa della classifica (con i suoi otto punti in dieci partite) ma che nell’ultimo turno è riuscita nell’impresa di rimontare la Virtus Inzago. Nonostante le difficoltà, ricordiamo il precedente tra le due squadre con i giallo-nero-verdi che si imposero 1-5 al Valfregia… storie di 14 mesi fa.
Il Trezzo viene da sette risultati utili consecutivi (con una media di 2,6 punti/partita) e con un quarto posto da consolidare.
I biancorossi scendono in campo con il consueto 4-1-4-1: Pellizzari tra i pali, Mancano, Monzani, Perego e Parlato in difesa; Corti davanti la difesa, Leoni e Cavalleri a centrocampo; Lisbona a sinistra e Cicorella a destra; Fiorentini unico terminale offensivo.
I primi trentacinque minuti del match non vengono giocati al meglio dal Trezzo, il quale non riesce a sbloccare il risultato che resta inchiodato sullo 0-0. La squadra ospite perde Cicorella per un problema fisico, la quale lascia il posto a Cama.
Ma, proprio come contro la Virtus Inzago e contro il Cassina Calcio, i biancorossi “second half version” (versione secondo tempo, ndr) hanno un piglio diverso e cominciano a macinare gioco e chilometri; si cominciano a occupare quelli spazi vuoti lasciati dagli avversari durante la prima frazione e si prendono le tanto amate chiavi del centrocampo.
Con il pallino del gioco, fioccano anche le occasioni: verso il cinquantesimo minuto, lanciato da Parlato, Fiorentini vince uno spalla-spalla contro il suo diretto avversario ed è lesto nel battere il non-impeccabile estremo difensore avversario. 0-1! Sesta marcatura stagionale per il centravanti biancorosso, la prima lontana dal Valfregia.
Entra Papa al posto di Lisbona. L’esterno sinistro ci impiega solo sette minuti dal suo ingresso a timbrare nuovamente il cartellino, approfittando di un’indecisione dell’estremo difensore. 0-2 Trezzo e settimo gol in campionato per Papa, il quale è diventato veloce quanto cinico.
Entrano anche Orlandi e Angioletti, al posto rispettivamente di Corti e Mancano. I biancorossi hanno anche l’occasione per arrotondare ancor di più il risultato con Leoni, ma senza trovare la via dello 0-3.
Fiorentini e Monzani lasciano il posto nel finale a Hamliche e Airoldi. Niente di particolare da segnalare nel finale con la Polisportiva Argentia che si affacciata un paio di volte nella metà campo avversaria ma senza creare grossi grattacapi a Pellizzari. Il direttore di gara decreta la fine dell’incontro con il suo triplice fischio ed è subito storia.
I Giovanissimi 2002 hanno ufficialmente incanalato la serie di risultati utili consecutivi più longeva nella storia (agonistica) dell’A.S.D. Trezzo: sono otto partite senza sconfitta, di cui sei vittorie (contro Albignano, Atletico Bussero, Cambiaghese, Cassina Calcio, Virtus Inzago e Polisportiva Argentia) e due pareggi (contro Grezzago e Vignareal).
Adesso i ragazzi avranno il turno di riposo (vuoto colmato con l’amichevole di lusso contro La Dominante), prima della sfida in casa della capolista Basiano Masate Sporting, alla ricerca di nuovi record e tabù da sfatare ma, intanto, come voi nessuno mai!

+Copia link